L’ Associazione C.A.SA. torna ad animare un luogo storico della nostra città attraverso l’incontro “faccia a faccia” con i personaggi che l’hanno frequentato: l’ex Conservatorio S. Anna in via Vittorio Emanuele e il Caffè Cittadino in via Rubichi, sede dell’antico “Caffè dei Nobili” che vide Lecce protagonista della Rivoluzione del 1799 e poi degli avvenimenti politici, culturali ed economici del Salento dall’’800 al ‘900.

All’ex Conservatorio tre attori vestiranno i panni di Isabella Castriota Scanderbeg, Pietro Belli ed un ecclesiastico del ‘700 e racconteranno, nei diversi ambienti del palazzo, le vicende della nobildonna leccese unitamente al quadro culturale e sociale dell’epoca in cui visse.I visitatori potranno conoscere, così, uno spaccato storico della nostra città ed insieme ammirare l’edificio nella bellezza del restauro di cui è stato oggetto.

Al Caffè Cittadino altri tre attori impersoneranno il duca Sigismondo Castromediano, il giudice Bonaventura Mazzarella e la rivoluzionaria Antonietta De Pace: siederanno tra gli avventori del Caffè Cittadino e chiacchierando con loro racconteranno dei fatti che videro Lecce protagonista della rivoluzione partenopea del 1799 e poi dei moti del 1848.

L’incontro con questi personaggi permetterà ai visitatori-avventori di immergersi nel fervore politico del Risorgimento salentino, di guardare sotto una nuova luce il valore dei luoghi che hanno fatto da scenario a tali avvenimenti e di apprezzare quegli uomini e donne che hanno dato lustro alla nostra città con il loro impegno civico e con la loro passione per l’uomo.

portalecce Isabella Castriota Scanderberg

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy