Libro di: Alice Sturiale
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Anno: 2000

Trama: Alice lascia il segno della sua breve e intensa storia attraverso le pagine dei diari, gli appunti e le poesie scritte di suo pugno. Una vita gioiosa nonostante le “quattro ruote”, vissuta in tutta la sua intensità e ricchezza. Le amicizie a scuola, le avventure con gli scout, i viaggi con mamma e papà, le letture, il saggio di pianoforte sono le grandi, a volte immense, sfide di ogni giorno, che Alice affronta con determinazione e il sorriso sul viso, ripetendo di frequente: “Sono felice”.

Consigliato: A tutti, dai più piccoli ai più grandi, anche ai lettori esperti.

A chi crede di non poter essere felice.

A chi vuole imparare a confrontarsi con i suoi limiti e provare a spostarli un po’.

Il nostro parere: È un libro di una bellezza e di una tenerezza davvero singolari, capace di sfiorare le più delicate corde dei sentimenti e di commuovere senza scadere mai in una facile retorica strappalacrime. In queste semplici pagine si racchiude la testimonianza di come le meraviglie della vita possano non essere immediatamente visibili.
Quella di Alice è la storia di una sofferenza capace di generare intorno a sé amore e voglia di vivere.

L'Autore: Alice Sturiale, la piccola autrice, è morta all’età di 12 anni. Affetta da una malattia congenita che la costringeva sulla sedia a rotelle, attraverso la scrittura ha saputo esprimere la sua gioia di vivere.

Io Volo e tu?

Progetto

Clown's

Progetto

Borgo Piave

Progetto

Fantaroa

Progetto

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy