Tema del mese: Fino a che  punto si può chiedere?

È la domanda che tanti genitori si fanno di fronte ai loro figli e cela il timore diffuso di essere esigenti.

La categoria dello sforzo e dell’impegno è estranea all’infanzia, la troviamo confinata in ambito sportivo o agonistico come sinonimo di fatica o in ambito economico col significato di sacrificio necessario in condizioni avverse.

Lo sforzo invece conferisce il vero valore alle cose e alle esperienze umane perché incanala le energie della persona verso una meta che la trascende. Senza sforzo non si cresce nella capacità di raggiungere degli obiettivi e nella consapevolezza di sé come persona originale e in divenire.

Scegli nelle sezioni seguenti il contributo che preferisci.

Il mestiere di genitori

Un piccolo contributo per pensare, farsi domande e capire. Può essere la testimonianza di un  genitore alle prese con un figlio... 

FAQ: Cosa posso (devo) chiedere a mio figlio?

Dalla parte della vita

Fuori dalle logiche comuni, per far risaltare la ricchezza, l’essenzialità, le diverse e variegate sfumature dell'esistenza ...

Bambini imparate a fare le cose difficili

Non è mai troppo presto per...

…per offrire ai piccoli semi fatti di parole, pensieri, attenzioni  che arricchiscono il cuore e rendono capaci di fare più bella la propria vita e quella degli altri.

Regoliamoci

Una storia al mese

Le storie permettono di parlare al cuore, di trasmettere subito e coinvolgere messaggi, sentimenti ed idee in cui immedesimarsi oppure da cui ricevere forza per attraversare l'esperienza della malattia. 

Ci pensa papa

Giochi pronti all'uso

Si può giocare per il gusto di giocare, anche se si è malati e si ha una flebo. Il gioco è l’attività libera e gratuita per eccellenza.

Ma io non ci riesco

Ciao, noi usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni