Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

 

A cura di: équipe adolescenti
Data  
Descrizione A confronto con i Magi e l'esperienza del... viaggio!

Progetto

Obiettivi dell'attività

In compagnia di alcuni personaggi che hanno già fatto questa esperienza, andare a cercare il Signore che viene e porta a ciascuno un annuncio di salvezza, disponibili a fare silenzio dentro di sé per ascoltarlo e a condividere con gli altri il cammino.

Analisi

Destinatari dell'intervento educativo
Numero Da 6 a 25 ragazzi.
Età
Prima Infanzia (1-4 anni) Bambini (5-10 anni) Preadolescenti (10-14 anni) Itinerario indicato per Adolescenti (14-18 anni) Itinerario indicato per Giovani (18-26 anni) Adulti (26 anni+)
      Adolescenti Giovani  
Livello di esperienza del gruppo
  • Iniziale
  • Intermedia
  • Avanzata

Metodo

Durata 45 minuti
Animatori richiesti 2

Comunicazione: verifica

Ciascuno è invitato a rispondere alla seguente domanda: “Abbiamo rotto il nostro laccio? Con chi abbiamo approfondito la conoscenza di…?”

Esperienza:

Liberamente, ciascuno risponde alla domanda: “Quali sono le strade che stiamo percorrendo più di frequente?” (verso chi andiamo? per fare cosa?)

Parola:

Mt 2,1-12a

Commento:

Diversi sono i personaggi che compaiono in questo brano, ma i protagonisti sono certamente loro: i Magi.

I MAGI: chi sono

Erano certamente degli uomini sapienti, ricchi, forse capi nel loro popolo. Il loro stesso nome “magi” deriva dal latino “magni” ovvero grandi, grandi appunto in scienza e sapienza. Non sappiamo con precisione quanti fossero, dodici secondo una Cronaca orientale antica, in numero maggiore o talvolta minore di tre nelle antiche raffigurazioni di alcune catacombe. La tradizione cristiana ne ha riconosciuti tre a cui corrispondono i nomi di Gasparre " un giovane imberbe", Baldassarre uomo "di carnagione olivastra e con una barba considerevole", e Melchiorre "un vecchio dai capelli bianchi, con una folta barba e lunghe chiome ricciute". Incerta è anche la loro provenienza; venivano dall’Oriente, ma non sappiamo precisamente da quale regione, potrebbe essere stata la Persia o la Caldea piuttosto che l’Arabia o l’India.

Oggi i Magi potrebbero essere persone come noi, di età diversa, adolescenti, giovani e adulti, che hanno studiato e magari continuano ad approfondire le proprie conoscenze attraverso la lettura personale di libri, oppure frequentando all’università o partecipando ad incontri di formazione in parrocchia, in oratorio.

Di numero imprecisato, i Magi sono diversi tra loro come noi, tutti abitanti dello stesso paese/città, ma appartenenti a famiglie diverse, siamo diversi tra noi.

I MAGI: il riconoscimento del segno e la partenza

Di una cosa, invece, possiamo essere certi: i Magi pur essendo sapienti e ricchi, erano alla ricerca di Qualcun altro, di una verità, di qualcosa che desse loro una felicità più piena e profonda. Ed attendevano pazientemente un segno, la stella, che indicasse loro il tempo della nascita del nuovo Re. Proprio per questo, quando la stella è apparsa, essi sono stati capaci di riconoscerla. Fatti i bagagli, sono partiti con i loro doni.

Anche noi siamo persone che hanno una certa istruzione scolastica, possediamo delle cose, abbiamo relazioni parentali, amicali, alcune delle quali belle e significative. Eppure spesso, in diversi momenti, avvertiamo il desiderio di qualcos’altro o di Qualcun altro, avvertiamo che ci manca qualcosa per essere veramente felici, qualcosa per essere più propriamente noi stessi, al di là anche dell’immagine che gli altri ci rimandano ed anche di quella di cui noi stessi ci accontentiamo. Occorre però stare attenti ai segni, alle occasioni che ci vengono offerte per conoscere meglio noi stessi, per conoscere gli altri ed il Signore. Anche a noi, come ai Magi, è chiesto di muoverci, di cogliere queste occasioni al volo, aderire a queste iniziative, dire di sì, al punto in cui ci troviamo.

I MAGI: il viaggio e l’arrivo

Non sappiamo quanto effettivamente sia durato il viaggio dei Magi, alcune fonti dicono tredici giorni, altre due anni. Molto probabilmente non è stato semplice, forse in alcuni momenti sono rimasti a corto di viveri o hanno avuto dei cali di speranza, hanno pensato di girare a vuoto, senza arrivare poi da nessuna parte.

Sicuramente essi hanno fatto il viaggio insieme, in compagnia. Questo ha dato loro la forza per non mollare ed ha offerto loro anche la ricchezza del dialogo e del confronto nel tragitto.

Ad un certo punto hanno dovuto cambiare strada. Se era chiaro quando partire, non lo era altrettanto sapere dove andare. La cosa più logica per trovare un re era quella di andare presso una reggia, ma lì non lo hanno trovato. Ed allora hanno seguito le indicazioni dei sacerdoti. Così sono arrivati e hanno reso omaggio a Gesù offrendo i loro doni.

Anche per noi il tempo della ricerca non è stabilito, forse per alcuni è più breve, per altri più lungo. L’importante è camminare insieme, ricercare insieme. Questo perché con gli altri abbiamo la ricchezza del confronto, del dialogo e della compagnia, sia nei momenti di difficoltà che in quelli belli, di novità. Anche a noi, come ai Magi, è richiesta la disponibilità a cambiare eventualmente strada, e questo è possibile solo se non abbiamo la presunzione di sapere a priori e ciò che ci rende felici ed abbiamo le orecchie aperte ad ascoltare le indicazioni di chi incontriamo nel cammino.

Preghiera e riflessione:

Pista di riflessione per gli adulti

  1. Quali sono i desideri che oggi ci spingono a muoverci?
  2. Quali strade stiamo provando a percorrere per realizzarli? Verifichiamo dove ci stanno portando:
    • in un punto morto, di stallo
    • di fronte ad un bivio per cui dobbiamo fare una scelta
    • al cuore di ciò che stavamo cercando
    • ........................................................................................
  3. Si presenta la necessità di cambiare strada? Come farlo?
  4. C’è qualcuno che può darci un’indicazione?

Pista di riflessione per i più giovani:

  1. Chi sono i tuoi compagni di strada in questo tempo?
  2. Verso cosa state camminando?
  3. Di cosa parlate?
  4. Cosa fate insieme?
  5. Avete desideri comuni?
  6. Vorreste qualcosa di diverso, di nuovo?
  7. Avreste bisogno dell’aiuto di qualcuno che possa suggervi il percorso da seguire?
  8. State rischiando di finire fuori strada?
  9. Cosa state cercando?

Canto:

Kenosis (Pati - Villanova)

Impegno:

Ciascuno cerca un’altra persona che sia capace di orientarsi bene nella vita, per chiedere delle indicazioni su un tragitto da compiere

Associazione di Volontariato C.A.Sa.

Aperta ogni giorno dal martedì al sabato dalle ore 20.30 alle ore 22.00

Lecce

via Cosimo De Giorgi, 81
via Cosimo De Giorgi, 81
0832.394656
+39 0832 394656
casa@animare.it
casa@animare.it
casa.associazione@pec.it
casa.associazione@pec.it
CF
CF: 93037150757
Iban
Iban: IT56K0103016004000009303895

Bari

via Isonzo, 120 - BARI
via Isonzo, 120
080.3219316
+39 080 3219316
bari@animare.it
bari@animare.it

Santeramo

via Lecce, 45
via Lecce, 45
080.3022119
+39 080 3022119
casa.santeramo@animare.it
casa.santeramo@animare.it

Fano

via Cesare Battisti
via Edmondo De Amicis, 11
fano@animare.it
fano@animare.it

Ciao, noi usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni