Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

 

A cura di: équipe scuola media
Data 2002-04-29
Descrizione La storia di Giona fa riflettere i ragazzi sulla necessità di aprirsi con gioia alla scoperta del proprio ruolo insieme agli altri. Un divertente spettacolo tratrale, con protagonisti Giona, profeta pavido e un pò testardo, e Nausicaa, balena buona e saggia, conclude il lavoro del gruppo.

Progetto

Obiettivi dell'attività

Iniziare a riflettere su se stessi con l'aiuto di un animatore e scoprire la possibilità e la bellezza di una compagnia stabile (gruppo primario).

Cosa stimolare

 

 

 

Analisi

Destinatari dell'intervento educativo
Numero Da 10 a 30 ragazzi.
Età
Prima Infanzia (1-4 anni) Bambini (5-10 anni) Itinerario indicato per Preadolescenti (10-14 anni) Adolescenti (14-18 anni) Giovani (18-26 anni) Adulti (26 anni+)
    Preadolescenti      
Livello di esperienza del gruppo
  • Iniziale
  • Intermedia
  • Avanzata

Metodo

Durata 12 incontri da 1 ora e mezza
Animatori richiesti 3
Contenuto Idee ed esperienze
1. Dalla conoscenza al cambiamento: un passo non impossibile.
Tempo richiesto:
  • Dopo un'iniziale esperienza di teatro ci si può cimentare in un compito più complesso: mettere in scena un testo teatrale. Il testo è una rivisitazione curata dagli animatori di "Gio&Na" (vedi copione allegato).

Presentazione dello spettacolo e narrazione della storia di Giona. Ogni ragazzo si prova in alcuni esercizi di recitazione: monologo di una ricetta, gara di scioglilingua, scenetta del regista.

Tempo richiesto:
  • Per vedere quale può essere il contributo alla realizzazione di questo spettacolo, tutto il gruppo riconosce quanto ha imparato e ciò che deve migliorare.

Si mettono in scena degli stralci del copione e, su scheda data, tutti valutano l'interpretazione.

Tempo richiesto:
  • Rappresentare "Gio&Na" richiede di imparare a recitare, di andare quindi oltre il mimo e le gag.

Gioco a squadre (crittogramma) per confrontarsicon le opinioni di attori famosi che hanno interpretato storie e personaggi complessi. Divisi in stand tutti si esercitano su: coordinazione, tono della voce, e respirazione interpretazione.

Tempo richiesto:
  • Il primo ostacolo da affrontare è l'interpretazione del personaggio sulla scena. Per questo motivo è necessario conoscere bene i personaggi della storia (Gio, Na, Gedeone, Halley, Bruco, Dio).

Rappresentazione dei monologhi dei personaggi principale fatta dagli animatori. Analisi dei personaggi con tecniche varie: scheda, cruciverba, "per chi suona la campana", sintesi su cartellone.

Tempo richiesto:
  • Dopo aver definito i tratti di questi personaggi, ogni ragazzo potrà confrontarsi con loro e scegliere quello che sente più vicino a sè.

Test a scelta multipla per scoprire a quale personaggio ogni ragazzo assomiglia di più. Ognuno recita il monologo del personaggio in cui si è riconosciuto.

Tempo richiesto:
  • I personaggi che Giona incontra nel suo viaggio decidono di cambiare qualcosa di sè per non rimanere da soli. Tutto ciò riguarda da vicino ciascun membro del gruppo: se non si vuole rimanere da soli e si desidera la compagnia degli altri bisogna anche essere disposti a cambiare qualcosa della propria vita.

Riflessione personale (con tecnica interattiva) per riconoscere quali comportamenti dei ragazzi creano problemi nella relazione con gli altri e decidere un piccolo cambiamento. Colloquio con l'animatore.

Contenuto Idee ed esperienze
2. Il desiderio di compagnia stabile: un tesoro da scoprire.
Tempo richiesto:
  • Una compagnia si caratterizza per il proprio comportamento e per ciò che fa. Nello spettacolo "Gio & Na" ci sono diverse compagnie: i peccatori o lunatici (fanno come gli va), i marinai (fanno qualcosa insieme provando tutti ad approfittare degli altri) e gli abitanti di Ninive (stanno insieme per godersi la vita).

Lettura delle parti del copione relative alle compagnie, per individuare le caratteristiche di ogni compagnia (cosa fanno e come).

Tempo richiesto:
  • Anche il gruppo dei ragazzi è una compagnia. Si può edere quali sono le caratteristiche di questa compagnia.
  • I ragazzi possono arrcchire il loro modo di essere compagnia se tutti insieme provano a progettarlo accordandosi.
  • Ogni componente del gruppo ha patecipato di altre compagnie. Può condividere la sua storia con gli altri e fare dei progetti per il futuro.

Ora i ragazzi possono guardare al gruppo e, divisi in gruppetti di amici, alle compagnie in cui ognuno di loro vive. Intervista degli animatori sulle compagnie in cui i ragazzi vivono.

 

Associazione di Volontariato C.A.Sa.

Aperta ogni giorno dal martedì al sabato dalle ore 20.30 alle ore 22.00

Lecce

via Cosimo De Giorgi, 81
via Cosimo De Giorgi, 81
0832.394656
+39 0832 394656
casa@animare.it
casa@animare.it
casa.associazione@pec.it
casa.associazione@pec.it
CF
CF: 93037150757
Iban
Iban: IT56K0103016004000009303895

Bari

via Isonzo, 120 - BARI
via Isonzo, 120
080.3219316
+39 080 3219316
bari@animare.it
bari@animare.it

Santeramo

via Lecce, 45
via Lecce, 45
080.3022119
+39 080 3022119
casa.santeramo@animare.it
casa.santeramo@animare.it

Fano

via Cesare Battisti
via Edmondo De Amicis, 11
fano@animare.it
fano@animare.it

Ciao, noi usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni