Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

 

VANGELO

Dal Vangelo secondo Matteo 5, 38-48

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente     per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle. Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

Parola del Signore.

 

Commento

Gli ebrei avevano un comandamento sintetico: “Siate santi, perché io, il Signore, vostro Dio, sono santo”. Il concetto di ‘santità’ nel PT è già abbastanza complesso e, partendo dal significato di ‘separato’ dal mondo profano, si arricchisce fino a manifestare la potenza, la misericordia, la presenza salvifica, l’identificazione con il nome stesso di Dio ‘il Santo’. Matteo sintetizza tutti i ‘nuovi’ comandamenti di Gesù di questa sezione del discorso della montagna nel comando: “Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste”. Naturalmente qui non si tratta del concetto greco di perfezione, che potrebbe tendere all’astrattezza, ma di perfezione dell’amore concreto, specialmente verso i nemici e gli avversari, espresso dall’esempio che Matteo pone nei doni che Dio elargisce indistintamente a tutti, buoni e cattivi.
Questo brano è spesso causa di scoraggiamento, specialmente nei giovani, e occasione di presa in giro da parte di chi non crede, non solo, ma anche di quei cristiani che ogni tanto considerano Gesù e il vangelo un po’ ‘esagerati’ e ‘fuori dal mondo’. In realtà Gesù offre ai cristiani e a tutti gli uomini il modo concreto per disarmare la violenza, che troppo spesso determina i rapporti tra le persone, i gruppi, i popoli, le religioni e si sviluppa in una spirale inarrestabile che porta alla distruzione anche di chi crede di vincere. E per somigliare a Dio è necessario seguire la strada che ci indica Gesù.
Qui e in altri momenti Gesù ci invita a guardare al modo di comportarsi di Dio nei nostri confronti.
Quando mi comporto da 'nemico' di Dio con il peccato, lui come mi tratta? Si vendica, mi usa violenza? Mi toglie ciò che mi serve per vivere? Oppure mi perdona e aspetta, provocando il mio pentimento? Se lui continua a rispettare la mia libertà e la mia vita, allora anch'io devo fare lo stesso con i miei nemici.
Tuttavia l'impressione, che sia troppo difficile vivere questi insegnamenti di Gesù, rimane. E allora dobbiamo dire semplicemente che se contiamo sulle nostre forze o sulla nostra bravura, somigliare a Dio non è difficile, ma impossibile. Noi cristiani però abbiamo ricevuto il dono dello Spirito Santo che è luce, per comprendere, e forza, per realizzare il vangelo. Se ci crediamo allora ci troveremo tra le mani i miracoli dell'amore vero, come hanno sperimentato tanti santi, non solo quelli che stanno sugli altari.

 

Associazione di Volontariato C.A.Sa.

Aperta ogni giorno dal martedì al sabato dalle ore 20.30 alle ore 22.00

Lecce

via Cosimo De Giorgi, 81
via Cosimo De Giorgi, 81
0832.394656
+39 0832 394656
casa@animare.it
casa@animare.it
casa.associazione@pec.it
casa.associazione@pec.it
CF
CF: 93037150757
Iban
Iban: IT56K0103016004000009303895

Bari

via Isonzo, 120 - BARI
via Isonzo, 120
080.3219316
+39 080 3219316
bari@animare.it
bari@animare.it

Santeramo

via Lecce, 45
via Lecce, 45
080.3022119
+39 080 3022119
casa.santeramo@animare.it
casa.santeramo@animare.it

Fano

via Cesare Battisti
via Edmondo De Amicis, 11
fano@animare.it
fano@animare.it

Ciao, noi usiamo i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Navigando sul nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per maggiori informazioni